menu

CRISI Cap. 3 – Laboratorio di scrittura condotto da Fausto Paravidino – Teatro Valle Occupato

December 6, 2012 | Posted By: | Attore |

dal 19 al 25 novembre 2012
Il 25 novembre PRESENTAZIONE AL PUBBLICO.

La Drammaturgia che al Valle Occupato è Vocazione è divenuta plurale, è drammaturgia sotto tutte le sue forme, teatrale, di corpi, di spazi, cinematografica, televisiva. In questo momento al Valle la scrittura è più viva e attiva che mai. Le indagini che sono partite spaziano in tutti questi ambiti, a volte si contaminano, a volte si sfiorano e tutte operano all’approfondimento e alla ricerca di nuove forme di approccio alla scrittura, ma soprattutto sulla pratica e alla stesura di nuovi testi, da leggere e mettere in scena.
Da questa estate l’impegno verso la Vocazione si è esteso, è serio, continuativo e andrà avanti durante l’anno, a capitoli con Fausto Paravidino, ma coinvolgendo anche altri autori per sperimentare altre forme e altri approcci.

“Cos’è un teatro che si occupa di drammaturgia? Lo stiamo immaginando così: con un gruppo di autori che si confrontano periodicamente sull’avanzamento del loro lavoro, che studiano insieme, che provano il loro lavoro con gli attori e con il pubblico, ne parlano, agiscono, sperimentano. Studiamo insieme: ci siamo dati delle suggestioni che sono il concetto di “Crisi” come tema, la finanza e il libro di Giobbe della Bibbia, ci siamo dati il compito di cercare di fare del gran teatro, lo facciamo studiando Shakespeare e lavorando in un gran teatro che è il Teatro Valle. Tentiamo un processo condiviso: scrittori che fanno degli esperimenti, che vengono studiati da attori davanti ad un pubblico. Speriamo che ne venga fuori qualcosa di buono, sappiamo che quello che ne verrà fuori sarà di tutti perché fatto insieme. La mattina, dalle 11 alle 14 lavoriamo a porte chiuse per proteggere l’intimità di chi ha bisogno che venga protetta. Al pomeriggio, dalle 15 alle 19, facciamo brutta figura in pubblico.”

Fausto Paravidino

Il progetto Crisi 2.0 si ispira all’esperienza innovativa ed estremamente fertile del laboratorio e lo sviluppa con l’obiettivo di dare vita a un percorso continuo e condiviso di formazione alla drammaturgia. Un laboratorio di studio, messa in scena e confronto diretto con il pubblico.
Sostenete la candidatura del Valle occupato al premio finale votando per Crisi 2.0 (progetto n.10) dal sito www.che-fare.com
Votate votate votate e diffondete!!!!

Teatro Valle Occupato

/